Cantina Fontechiara

​​​​​Nati e cresciuti in un ambiente rurale, si è riscoperto - dopo una parentesi lavorativa- 
l'amore per la terra con un ritorno alle origini. 
Il vecchio cascinale è stato restaurato, i "casotti" delle vigne sono stati ripristinati nella loro funzionalità, una vecchia sorgente è stata rimessa in uso. 

Con l'ausilio di tecnici del settore e l'apporto di esperienza contadina si è dato inizio a questa avventura, inusuale, ma stimolante che segue i ritmi della natura 
e rende tutto a dimensione umana.

Nel solco quindi di una tradizione contadina, sono stati reimpiantati i vigneti, 
sulle estreme propaggini orientali delle Colline Novaresi, nelle zone particolarmente vocate

con forme di allevamento atte a privilegiare al massimo la qualità. 
Si sono recuperati vitigni autoctoni quali Nebbiolo Vespolina.



In vigna si adottano concimazioni organiche e si procede in una drastica selezione dei grappoli 
da portare a maturazione. 
La vinificazione viene effettuata nel rispetto della tradizione, seppur impiegando tecnologia avanzata.
Ne deriva che il vino prodotto, volutamente con basse percentuali di resa per ettaro,

valorizza al massimo le proprie peculiarità.

Crediamo che coltivare le uve senza il ricorso a prodotti chimici, che possono danneggiare il terreno e la pianta e finire come residui nel vino, sia meglio per il pianeta e per chi beve.
I nostri sono vini "naturali" vinificati in purezza.



Giancarlo Ferrari lavora in prima persona in vigna ed in cantina coadiuvato 
da un team di esperti agronomi ed enologi. 
Chiara, sua moglie lo affiianca nel lavoro in azienda ed entrambi viaggiano per promuovere Fontechiara all'estero. 


Il nome Fontechiara deriva dalla combinazione di due nomi: 

è un tributo a Chiara e alla fonte di acqua sorgiva trovata nella proprietà da un rabdomante.  
 
Sebbene Fontechiara sia nata di recente ha già colto l'attenzione della comunità locale 
ed è molto spesso prescelta dalle istituzioni locali per rappresentare la zona ed i suoi vini 
in missioni all'estero. 

Il ritorno alle origini

Valorizzazione delle Peculiarità

"Fonte - Chiara"

Vini al sentore di Passione